Come introdurre nuovi soggetti in un gruppo già esistente.


Ho sentito dire spesso che per introdurre nuovi soggetti in un pollaio gerarchicamente già costituito, basta mettere una rete di separazione affinche’ i nuovi e i vecchi ‘si vedano’ e familiarizzino.

A mio parere non è un metodo efficace in quanto la gerarchia si stabilisce quando i polli mangiano e scelgono i posatoi per la notte quindi è indispensabile che stiano tutti insieme.
Per inserire nuovi soggetti procedere come di seguito:
All’interno del pollaio A prevediamo uno spazio protetto B, con acqua e cibo, dove inizialmente collochiamo i nuovi soggetti che lasceremo chiusi per tre-quattro giorni;
Al quarto giorno, un paio di ore prima dell’imbrunire, mentre i polli sono al razzolo, chiuderemo la porta del pollaio A e libereremo i nuovi soggetti dallo spazio B, lasciando che questi prendano confidenza con il pollaio A, le mangiatoie, gli abbeveratoi, individuando le vie di fuga;

Prima di far rientrare i polli dal razzolo, chiuderemo i nuovi soggetti nello spazio B fino al giorno dopo e ripeteremo questa operazione per ulteriori tre-quattro giorni liberando i nuovi nel pollaio A per un numero di ore sempre maggiore e sempre in assenza del gruppo originario;
Il giorno in cui decidiamo che è opportuno unire vecchi e nuovi, lo faremo sempre un paio di ore prima dell’imbrunire dopo aver raddoppiato e triplicato mangiatoie e abbeveratoi e possibilmente aggiunto uno o più posatoi nuovi;
Libereremo i nuovi dallo spazio B in presenza dei vecchi e osserveremo il comportamento: ci saranno inevitabili beccate dei vecchi sui nuovi soprattutto quando i nuovi si avvicineranno alle mangiatoie, lasceremo che se la vedano un po’ tra loro dopodiche’ chiuderemo i nuovi nello spazio B per la notte.
Quando valuteremo che il vecchio e il nuovo gruppo si sono un po’ amalgamato, chiuderemo lo spazio B e lasceremo che i nuovi vadano a dormire sui posatoi; probabilmente non lo faranno tutti, cercheranno ancora di entrare nello spazio B, ma prenderemo materialmente quelli che restano in terra e li metteremo sui posatoi, possibilmente lontano dai dominanti. Più è buio più l’operazione è indolore.
Saranno inevitabili le beccate, lasciate che facciano senza che il tutto diventi eccessivo, è eccessivo quando si vede il sangue o più polli che si accaniscono su un unico soggetto, un po’ alla volta i nuovi occuperanno il loro posto nella scala gerarchica.

E’ opportuno fare in modo che non sia mai un unico soggetto ad essere introdotto in una gerarchia composta da più polli, un unico soggetto è bersaglio di tutti mentre un gruppetto di almeno tre fa branco e si difende e si disperde meglio, se inseguito.
Scordatevi di introdurre in questo modo un gallo adulto in un pollaio dove è già presente un precedente gallo con le sue signore, i galli si massacrano, è con la lotta che stabiliscono la dominanza e se lo spazio è stretto, uno dei due si rischia di raccoglierlo esanime.
Molto importante è la metratura del pollaio, più spazio hanno a disposizione più fluida sarà l’introduzione di nuovi soggetti sia nel recinto che nella casetta/ricovero per la notte, il numero dei capi deve essere proporzionale allo spazio. Se qualcosa non funziona non date la colpa agli animali, piuttosto chiedetevi cosa e dove state sbagliando.
Nel caso abbiate pulcinotti nati da voi da introdurre, non aspettate che diventino galli o galline, fatelo il prima possibile nel modo che ho indicato. Pulcinotti introdotti in presenza di un gallo, una volta galli, difficilmente entreranno in conflitto con il Re del pollaio quindi prima lo fate meglio è.

Questo è il modo in cui introduco nuovi soggetti in un gruppo preesistente; chi dovesse essere a conoscenza di un metodo migliore puo’ indicarmelo, saro’ felice di provare e divulgare se si sarà rivelato valido, dando credito a chi merita.

Buon allevamento a tutti !



Il recinto B si trova all'interno della casetta in legno la cui metratura è m 3x3